Bulgur di Cavolfiore (vegan)

Ho comprato gli ultimi cavolfiori della stagione, nella splendida varietà viola, e vista l’ondata di caldo ho deciso di prepararlo crudo in insalata.

Hai mai mangiato un cavolfiore crudo? Se la risposta è no, ma anche se fosse sì, devi provare assolutamente questa ricetta.

Il Cavolfiore è della famiglia delle Crucifere, conosciuta anche con il nome di Brassicacee, caratterizzata da specie con fiori a 4 petali, disposti a forma di croce.

Dal punto di vista nutrizionale:

  • di alcune specie si utilizzano i fiori, come il cavolfiore o il broccolo
  • di altre le foglie, come verza e rucola
  • i germogli, come i cavoletti di Bruxelles 
  • le radici, come ravanello e sedano rapa

Numerosi studi hanno dimostrato in modo inequivocabile le proprietà di questi vegetali di prevenire e addirittura contrastare patologie oncologiche.

I ditioltioni e gli indolo-glucosinolati sono due sostanze che agiscono come spazzini, esplicando un potere chelante per rimuovere le sostanze tossiche dal nostro corpo.

Il cavolfiore crudo mantiene inalterati tutti i suoi nutrienti, tra cui fosforo, potassio, vitamina B1 e B5, importanti co-fattori in casi di affaticamento e stanchezza.

È ricco anche di triptofano, un aminoacido importante, precursore di serotonina e melatonina, che, insieme al contenuto in bromuro, lo rende un alimento adatto a chi vuole ottenere effetti rilassanti e sedativi.

Bulgur di cavolfiore vegan

Ricetta del Bulgur di Cavolfiore

Ingredienti
  • Un cavolfiore freschissimo
  • Melograno, metà 
  • Ravanelli, circa 10
  • Due manciate di erbe aromatiche a scelta (nel mio caso prezzemolo, menta e le foglie dei ravanelli)
  • Una manciata di mandorle, circa 30 gr, tagliate 
  • Una manciata di pinoli, circa 30 gr
  • 6/7 fior di cappero, tagliati 
  • Un arancio (scorza e succo)
  • Olio evo
  • Sale 

PROCEDIMENTO

Taglia in due il cavolfiore e tieni solo la parte fiorita ma non buttare le coste e il gambo perché puoi utilizzarli in altre ricette.

Metti la parte fiorita in un mixer e frulla grossolanamente per qualche secondo ma non esagerare, deve rimanere croccante.

Versa il composto in una ciotola e aggiungi le erbe aromatiche tagliate grossolanamente, i ravanelli tagliati finemente, i chicchi di melograno, le mandorle, i pinoli e i capperi.

Mescola tutto e condisci con sale, olio evo, succo di arancia e la sua scorza.

Mescola per amalgamare e servi con ciuffi di erbe aromatiche e (opzionale) una spolverata di sommacco. 

E ora tocca a te! Scrivimi per sapere se ti è piaciuta!

Scopri gli altri articoli dal mio blog

Scopri cosa posso fare per te e le mie consulenze

Vuoi ricevere i miei contenuti esclusivi per le iscritte alla Newsletter?

Iscriviti compilando il form qui sotto.

Arriva da te due volte al mese, il sabato mattina, troverai consigli legati al benessere olistico, consigli pratici come ricette e suggerimenti ma anche riflessioni e ispirazioni per coltivare uno spazio di benessere interiore.

Scopri gli altri articoli dal mio blog

Scopri cosa posso fare per te e le mie consulenze

Leave a Comment